Movie Fantasy Poster

Gli italiani utilizzano immagini per comunicare, e in particolare la mimica facciale e l’espressività dei volti hanno ispirato ritratti memorabili. I pittori del Rinascimento (ma anche alcuni loro colleghi del ‘600) hanno realizzato inconsapevolmente una quantità di manifesti cinematografici ante litteram. Gli sguardi, le posizioni, gli atteggiamenti, sono ancora e sempre quelli; cambiano a seconda della personalità e delle qualità fisiche degli attori, ma l’essere umano comunica così da sempre. Non si può prescindere da quel patrimonio di immagini che fanno parte del nostro dna estetico; abbiamo un back ground che ci porta istintivamente a percepire e valutare il bello, l’armonico, l’attraente. E ad imitarlo.
Ora ditemi voi se questi ritratti/fotografie non costituiscono veri e propri modelli di manifesto cinematografico contemporaneo.